News

Tutte le novità su corsi, eventi, ed iniziative

Palestra People Monselice - Servizi di Personal Trainer

I nostri Geni influenzano la nostra Forma Fisica?

“Sono sempre stato così di costituzione, non riesco a dimagrire per via della genetica.”
Altro grande mito che sento spesso ripetere, però trattasi di un mito. Vediamo assieme perché.

Molte persone son convinte che la forma fisica e l’aspetto estetico siano stati già scritti o programmati dalla nascita, soprattutto quando si soffre di problematiche legate a sovrappeso o obesità, che, in particolar modo, tendono ad influenzare la persona a livello estetico.
Per queste persone, la convinzione che la loro conformazione corporea rimanga invariata e non possa migliorare, indipendentemente dai sacrifici che possano fare, sia a livello di esercizio fisico sia a livello alimentare, è molto forte.

Questo argomento è stato molto dibattuto negli ultimi decenni, in particolare l’influenza dei geni sulla regolazione del peso.
Si sa che, di per certo, i geni hanno la loro influenza.
Infatti in uno studio recente è stato dimostrato che oltre la metà della variazione dell’indice di massa corporea nella popolazione può essere attribuito a fattori genetici (Belsky et al.2012).
Detto questo, però, va specificato che il DNA non segna il nostro destino e che l’espressione dei geni può essere influenzata e regolata in risposta a diversi stimoli, quali per esempio

  • i fattori ambientali
  • lo stress
  • l’alimentazione: ciò che mangiamo
  • le emozioni.

La branca della biologia che studia questi effetti è definita nutri genetica.

In Italia, come ci rivela l’ISTAT, si è andati incontro a dati molto preoccupanti sul numero di persone in sovrappeso e/o obesità.
Questo è stato in larga parte dovuto ai cambiamenti nella dieta e al cambiamento radicale dello stile di vita negli ultimi tre decenni.
In tutto questo però la scienza ci dice che, anche in chi ha una predisposizione genetica all’obesità, questa può essere ridotta fino al 30% con l’attività fisica (Kilpelinen et al. 2011).

Risulta naturale, comunque, non voler semplificare troppo l’argomento in quanto il sovrappeso e/o l’obesità hanno spesso cause multifattoriali. Tuttavia mi preme sottolineare che la maggior delle volte queste cause sono dovute a fattori di pigrizia e non a fattori ormonali o di natura genetica. Molto spesso le persone evitano anche solo di fare i 150 minuti di esercizio fisico a settimana, considerati come il livello minimo di attività fisica da svolgere per la salute e la prevenzione secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità).

Naturalmente i benefici dell’esercizio devono essere accompagnati da un’alimentazione sana ed equilibrata. Bisogna ricordarsi sempre che mangiare bene non significa mangiare poco o privarsi di tutto, come spesso accade.
Quello che dicono i nostri geni, quindi, non può e non deve diventare per forza una scusa universale, perché ognuno di noi ha il potere di controllare e cercare di migliorare le proprie abitudini alimentari, i momenti dedicati all’attività fisica ed il proprio stile di vita generale.

Matteo Maron
Specialist di Sala Attrezzi – Personal Trainer – Preparatore Atletico – Operatore Pancafit (Metodo Raggi)
Laurea triennale in Scienze delle Attività Motorie e Sportive presso l’Università degli studi di Verona - Laurea magistrale in Scienze Motorie Preventive ed Adattate presso l’Università degli studi di Verona - Studente all’ultimo anno del corso di Laurea magistrale in Scienze della Nutrizione Umana presso l’Università Telematica San Raffaele Roma. - Le sue grandi passioni sono lo sport, il movimento e la preparazione fisica unita ad una sana alimentazione volta al miglioramento della salute e del benessere generale della persona, ma anche della performance sportiva.

Leggi anche

8 Strategie per Evitare di aumentare di Peso